Partenogenesi nei Rettili.

Aggiornato il: feb 7


a cura di Giulia Raissa Agnolon

Cosa vi raccontavano da piccoli quando chiedevate come nascono i bambini? A me hanno sempre dato a bere la storia che i bambini si trovano sotto ai cavoli. Che fossero ortaggi oppure cicogne, ci hanno sempre detto che servono una mamma ed un papà, ed ora siamo tutti abbastanza grandi da sapere per cosa. A dire il vero, però, si scoprono sempre più specie animali in cui i maschi, ai fini riproduttivi, sono utili ma non indispensabili. È il caso della partenogenesi (etimologia dal greco che significa nascita verginale), ovvero la generazione di prole senza fecondazione da parte di un maschio. Fenomeno molto raro tra i vertebrati, in cui sono riportate finora 70 specie dotate di questa caratteristica, che corrispondono a circa lo 0.1% di tutti i vertebrati viventi, gran parte delle quali, con gran sorpresa, sono sauri e serpenti. I rettili detengono infatti un record in questo campo: sono l’unico gruppo di vertebrati che include specie uniparentali a partenogenesi obbligatoria.


Continua a leggere sul sito ufficiale A.P.A.E.

Link: https://www.apaeweb.com/partenogenesi-nei-rettili/

14 visualizzazioni0 commenti